Nell’articolo l’intervista a Simona Ferrari, insegnante di Teoria della Comunicazione per i futuri Counselor e Coach, che ci spiega perché il corso da Lei tenuto diviene essenziale nei programmi dei corsi dell’Istituto di Formazione Artemisia.

Quante volte è capitato, a tutti noi, di venire fraintesi? Eppure, ripensando a quanto abbiamo detto, ci pare di essere stati chiarissimi ed ora, invece, dobbiamo cercare di far capire all’altro cosa intendevamo dire.

Altre volte, invece, ascoltiamo le parole di qualcuno che ci dice di stare bene e gli crediamo ma, poi, notiamo che il suo sguardo è triste, la sua voce sommessa, la sua posizione piega in avanti quasi a volersi proteggere e le sue mani sono forzatamente chiuse a pugno; è così che ci rimane il dubbio di non aver udito bene quanto ci ha espresso con le sue parole.

Proprio in casi simili, comprendiamo che comunicare non è solo il dire delle cose a qualcun altro ma la comunicazione è molto di più. In ogni nostra relazione è importante che la comunicazione sia il mezzo con cui possiamo farci comprendere dall’altro. Allo stesso tempo, però, dobbiamo essere in grado di comprendere cosa l’altro vuole trasmetterci.

Semplice comprendere che la comunicazione diviene ancor più importante se avviene all’interno di una relazione d’aiuto come può essere durante un colloquio di Counseling o di Coaching.

Proprio per questo, la direttrice dell’Istituto di Formazione Artemisia, Arianna Garrone, ha fortemente voluto queste lezioni sulla Teoria della Comunicazione all’interno dei programmi di studio dei futuri diplomati Artemisiani ed ha deciso di affidarne la docenza a Simona Ferrari.

Simona Ferrari, è diplomata in Counseling Relazionale ad orientamento integrato presso l’Istituto Artemisia ed in Coaching . Ha maturato un’esperienza più che ventennale in ambito aziendale, specializzandosi nella gestione e formazione di risorse umane presso aziende private. Esercita in ambito life, conducendo colloqui individuali e di coppia. Opera anche in ambito business, lavorando con gruppi ed utilizzando la metodologia del group coaching. È docente di Teoria della Comunicazione nel corso triennale di Counseling Relazionale ed in quello annuale di Professional Coaching dell’Istituto di Formazione Artemisia.

L’INTERVISTA

Intervistiamo Simona Ferrari e la nostra prima domanda è: cos’è che l’ha spinta a diplomarsi nei due corsi di studio dell’Istituto Artemisia?

“È stato il desiderio di acquisire sempre nuovi strumenti in grado di rendere ancor più funzionali le mie relazioni, sia in ambito privato che professionale, a spingermi a frequentare il corso di counseling relazionale e, successivamente, il corso di coaching. Imparare ad ascoltarsi, ad accogliersi, a chiedersi “Qual è, veramente, il mio bisogno in questo momento?” è fondamentale così com’è fondamentale sapersi porre degli obiettivi ed essere in grado di attivare le strategie migliori per poterli raggiungere”.

Perché parlare di comunicazione è essenziale all’interno del percorso triennale per Counseling Relazionale e per quello annuale di Professional Coaching dell’Istituto Artemisia?

“Parlare di comunicazione è essenziale poiché noi siamo continuamente in relazione con noi stessi e con gli altri, ed è proprio attraverso la comunicazione che quest’ultima si sviluppa. Ognuno di noi utilizza la comunicazione non solo per dare o ricevere informazioni, ma per esprimere se stesso e per condividere con gli altri i propri desideri, bisogni, paure ed emozioni. È innanzitutto fondamentale essere consapevoli di come ci relazioniamo con noi stessi e con il mondo circostante. Solamente dopo aver acquisito tale, personale, conoscenza potremo accompagnare il nostro cliente attraverso un buon percorso di counseling o di coaching. Le parole d’ordine sono quindi capacità di osservazione e consapevolezza!”

IL CORSO “Teoria della Comunicazione”

Il corso da Lei tenuto sulla Teoria della Comunicazione si divide in due sezioni: la prima verte sulla Comunicazione Efficace e la seconda sugli Assiomi della Comunicazione quindi Le chiedo: quand’è che la comunicazione si può definire efficace?

“La comunicazione è efficace quando il messaggio che voglio trasmettere arriva all’altro in modo chiaro e completo, e viene compreso e interpretato esattamente come io desidero. Il feedback che riceverò dal mio interlocutore svolge un ruolo fondamentale poiché mi permetterà di capire se la mia comunicazione è stata veramente funzionale e mi consentirà, se necessario, di modificare la mia strategia, in base all’obiettivo comunicativo che voglio raggiungere. È inoltre fondamentale che ci sia coerenza tra il livello verbale, non verbale e paraverbale altrimenti il mio messaggio potrebbe non arrivare al mio interlocutore, o arrivare solo parzialmente e la mancata chiarezza del messaggio recepito potrà causare incomprensioni e fraintendimenti”.

Quali paradigmi si definiscono con “Assiomi della Comunicazione” e come si inseriscono all’interno della formazione del Counselor Relazionale e del Professional Coach?

“Nel volume Pragmatica della comunicazione umana lo psicologo Paul Watzlawick, con altri importanti esponenti della Scuola di Palo Alto, individua ed illustrano i 5 assiomi della comunicazione:

  • I Assioma: Non si può non comunicare
  • II assioma: Ogni comunicazione ha un aspetto di contenuto e uno di relazione
  • III assioma: La natura di una relazione dipende dalla punteggiatura delle sequenze di comunicazione
  • IV assioma: Gli esseri umani comunicano sia in modo analogico che numerico
  • V assioma: Tutti gli scambi di comunicazione sono simmetrici o complementari.

All’interno del corso di counseling relazionale e del corso di coaching è di fondamentale importanza conoscere i 5 assiomi della comunicazione. Grazie agli assiomi, infatti, avremo gli strumenti essenziali che permetteranno ai nostri clienti di scoprire e comprendere se la loro comunicazione è funzionale o meno, se è efficace oppure no e come poter intervenire concretamente per migliorare la natura delle loro relazioni.

Conoscere gli assiomi ci permette infatti di gestire in modo più consapevole le nostre modalità comunicative, aiutandoci a prevenire o ad affrontare nel modo migliore gli eventuali conflitti, che sovente si generano nell’interazione umana”.

I RISCONTRI

Ora un’ultima domanda: quali sono stati i riscontri maggiori avuti dai suoi studenti?

“In generale posso dire che gli elementi comuni che caratterizzano i riscontri che ho avuto dai miei studenti sono sicuramente: la consapevolezza di sé, la consapevolezza di quanto sia importante saper osservare, ascoltare e accogliere l’altro e, soprattutto, quanto sia in nostro potere fare per rendere le nostre relazioni sempre più soddisfacenti e appaganti”.

Imparare a comunicare quindi è realmente essenziale per tutti ed ancor di più per coloro che delle Relazioni d’Aiuto faranno la loro professione. Ringraziamo Simona Ferrari per la chiarezza e la gentilezza con cui ha risposto alle nostre domande.

Se volete saperne di più sui Corsi dell’Istituto di Formazione Artemisia:

Corso di Counseling Relazionale presentazione on-line il 7 settembre info a questo link

Corso Counseling Relazionale_Comunicazione

Professional Coaching presentazione on-line il 20 settembre info a questo link

Corso di Coaching_Comunicazione

Nicoletta Viali – Comunicazione e Ufficio Stampa Istituto Artemisia

Unisciti alla Community
Riceverai subito materiale esclusivo da Arianna

Inserisci il tuo indirizzo mail, iscriviti alla newsletter!

ISCRIVITI ALLA COMMUNITY